A g r i C u l t u r a

Leonardo Laureti – Agronomist & Farmer

I nuovi titoli PAC, cosa c’è da sapere.

di Angelo Frascarelli

L’entità dei pagamenti diretti per ogni agricoltore nella nuova Pac dipenderà dalla situazione in cui si è trovato nel 2013 e dalle scelte che effettuerà nel 2014 e nel 2015. Infatti, gli anni che contano ai fini della applicazione della nuova Pac sono tre: 20132014 e 2015 .

Questi tre anni si possono considerare gli anni di rifermento della nuova Pac, così come gli anni 2000-2002 sono stati per la riforma Fischler.

L’agricoltore si deve concentrare su questi tre anni per verificare il proprio status e la convenienza o meno a dare o prendere terreni in affitto.

Questi tre anni (2013, 2014 e 2015) generano conseguenze diverse e si possono cogliere molte opportunità per adattare il nuovo sistema dei pagamenti diretti alla strategia imprenditoriale di ogni agricoltore.

Il Reg. Ue 1307/2013 chiarisce la maggior parte delle norme relative agli anni di riferimento, ma alcune scelte sono affidate agli Stati membri che dovranno decidere entro il 1° agosto 2014.

L’assegnazione dei nuovi titoli

L’assegnazione dei nuovi titoli avverrà sulla base della domanda al 15 maggio 2015.

Il numero dei titoli assegnati a ogni agricoltore nel 2015 è pari al numero di ettari ammissibili, dichiarati nella Domanda di aiuto per il 2015.

I requisiti per l’assegnazione dei nuovi titoli sono tre:

1) essere agricoltore attivo;

2) presentare una domanda di assegnazione di titoli entro il 15 maggio 2015;

3) aver presentato una domanda di aiuto per il 2013.

2013: il diritto a ricevere i nuovi titoli

Il requisito di aver presentato una domanda di aiuto nel 2013 è molto importante. Infatti i titoli si assegnano in un anno successivo (il 2015) e questo potrebbe generare alcuni atteggiamenti speculativi.

Ad esempio i proprietari (non agricoltori) potrebbero andare alla caccia dei titoli, presentando una domanda di assegnazione dei titoli nel 2015, pur non essendo interessati all’attività agricola, ma al solo scopo di ottenere i titoli da vendere o affittare dal 2016 in poi.

Per evitare che i proprietari (non agricoltori) possono presentare la domanda di assegnazione dei titoli nel 2015, l’art. 24 del Reg. Ue 1307/2013 prevede che gli agricoltori ottengono l’assegnazione dei nuovi titoli, solo se hanno presentato una domanda di aiuto nel 2013.

Le deroghe

Rispetto al requisito del 2013, l’art. 24 del Reg. Ue 1307/2013 prevede quattro deroghe.

Gli Stati membri possono concedere titoli all’aiuto agli agricoltori che non hanno ricevuto pagamenti diretti per il 2013, se:

1) nel 2013 producevano ortofrutticoli, patate da consumo, patate da seme, piante ornamentali su una superficie minima;

2) nel 2013 coltivavano vigneti;

3) nel 2014 ricevono titoli da riserva;

4) presentano elementi di prova verificabili che nel 2013 hanno coltivato prodotti agricoli o allevato bestiame, purché non abbiano mai avuto titoli in proprietà o in affitto.

La prima e la seconda deroga sono dovute al fatto che i produttori di ortofrutticoli, patate, piante ornamentali e vigneti potevano essere sprovvisti di titoli, in quanto non erano assegnatari nella riforma Fischler. Ciononostante erano “veri” agricoltori e vanno ammessi ai nuovi titoli.

La terza deroga consente a tutti i “nuovi” e giovani agricoltori, che si insediano nel 2014, di accedere alla nuova Pac.

La quarta deroga consente a tutti gli agricoltori che hanno svolto un’attività agricola nel 2013 di poter accedere ai nuovi titoli, a due condizioni:

– che forniscano prove verificabili dell’attività agricola svolta al 15.05.2013;

– che non abbiano mai avuto titoli in proprietà o in affitto.

In caso di vendita o affitto dell’azienda, il Reg. Ue 1307/2013 prevede la possibilità, da parte del cedente, di trasferire il diritto a ricevere i titoli ad uno o più agricoltori. In altre parole, un agricoltore che acquista un’azienda, può anche acquistare anche il diritto a ricevere i titoli.

2014: il valore dei nuovi pagamenti diretti

L’importo dei pagamenti diretti che ogni singolo agricoltore percepirà negli anni 2015-2020, dipenderà dalle scelte nazionali sulla convergenza. Quasi certamente l’Italia sceglierà il cosiddetto “modello irlandese” di convergenza, che prevede un graduale passaggio dal valore dei titoli storici verso valori dei titoli più omogenei senza pervenire al pagamento uniforme nel 2019.

Dal 2015 al 2019, il valore dei nuovi titoli dipenderà dal loro valore unitario iniziale nel 2015 di ogni singolo agricoltore. Il valore unitario iniziale viene fissato nel 2015, sulla base degli importi del 2014.

Il valore unitario iniziale dei titoli può essere calcolato, a discrezione dello Stato membro, con due metodi:

1) a partire dai pagamenti ricevuti dall’agricoltore nel 2014;

2) a partire dal valore dei titoli detenuti dall’agricoltore al 15.05.2014, compresi i titoli speciali.

La determinazione del valore unitario iniziale dei titoli evidenzia l’importanza dell’anno 2014 ai fini del trascinamento del valore dei titoli storici che tiene conto dei pagamenti ricevuti o del valore dei titoli detenuti dall’agricoltore per il 2014.

Le conseguenze per l’agricoltore

Il 2014 è un anno molto importante.

L’ipotesi più accreditata è che l’Italia scelga il metodo dei “pagamenti ricevuti”. In tal caso, l’agricoltore deve massimizzare i pagamenti ricevuti nel 2014.

Nel 2014 non è importante il numero di ettari che si indicano nella Domanda Unica, ma i pagamenti ricevuti o il valore dei titoli detenuti dall’agricoltore per il 2014. A tale fine, l’agricoltore nel 2014 non corre alcun rischio nell’affitto della terra senza titoli, mentre – se affitta terra e titoli – verrà penalizzato nei pagamenti diretti 2015-2020.

2015: numero e valore dei nuovi titoli

nuovi titoli saranno assegnati agli agricoltori sulla base delle superfici agricole dichiarate nella Domanda Unica 2015.

Il numero dei titoli assegnati sarà pari al numero di ettari ammissibili indicati nella Domanda Unica al 15 maggio 2015. Le superfici ammissibili sono: seminativi, colture permanenti legnose agrarie, prati e pascoli permanenti.

Gli Stati membri possono:

– applicare un coefficiente di riduzione agli ettari ammissibili a prato permanente in zone con condizioni climatiche difficili a motivo dell’altitudine, della pendenza, ecc.;

– escludere le superfici che erano a vigneti e a serre permanenti al 15.05.2013.

Una volta chiaro che il numero dei titoli è pari al numero di ettari ammissibili, un aspetto molto importante è il loro valore, che dipende dal valore unitario iniziale (art. 26, Reg. Ue 1307/2013).

Il valore unitario iniziale dei titoli dipenderà da due fattori:

– il valore storico (pagamenti ricevuti o valore dei titoli detenuti ), riferito all’anno 2014;

– il numero di ettari ammissibili riferiti all’anno 2015.

Se l’agricoltore nel 2015 avrà pochi ettari, il valore storico dei pagamenti diretti si spalmerà su pochi ettari; se l’agricoltore nel 2015 avrà molti ettari, il valore storico dei pagamenti diretti si spalmerà su molti ettari; se l’agricoltore non aveva titoli storici (ad esempio un viticoltore), avrà una nuova assegnazione di titoli nel 2015.

Nel 2015, quindi, l’agricoltore deve prestare molta attenzione all’affitto o alla vendita dei terreni.

Nuova Pac e affitti

Il futuro della Pac di ogni agricoltore dipenderà dalla propria situazione imprenditoriale e dalle scelte che farà nel 2014 e 2015. A tal proposito, si è aperto in questi giorni un grande dibattito sul tema degli affitti e sulle relative conseguenze sui pagamenti diretti di ogni singolo agricoltore.

Il mercato degli affitti sarà sicuramente più vischioso nel 2014 e 2015, a causa del fatto che questi due anni sono condizionanti per la Pac 2015-2020. Dal 2016, si tornerà alla normalità.

Non è vero che nel 2014 e 2015 non si deve affittare! Bisogna vedere le varie situazioni personali e imprenditoriali. I casi in tabella 4 descrivono alcune situazioni.

Ad esempio, i proprietari che non hanno il “requisito del 2013” possono continuare ad affittare; infatti, anche se riprendono i terreni nel 2014 non hanno speranza di assegnazione nuovi titoli, poiché non presenti nel 2013.

Gli agricoltori che possiedono “più terra che titoli” o “più titoli che terra” possono avere convenienze diverse a seconda delle loro strategie e della possibilità o meno di trovare terreni in affitto.

Si raccomanda un’attenzione: non bisogna stravolgere la strategia aziendale in funzione della Pac!

La Pac è un elemento del conto economico, che va inserito nel bilancio economico generale dell’azienda; vanno considerati tutti i fattori, quali il canone di affitto, gli altri costi e ricavi aziendali. Facciamo bene i conti e ogni imprenditore troverà la soluzione migliore per ottimizzare la nuova Pac.

Annunci

59 commenti su “I nuovi titoli PAC, cosa c’è da sapere.

  1. Antonio
    05/02/2014

    buon giorno… allora la mia situazione è la seguente… io mi trovo nel 2013 con un nunmero di titoli più alto rispetto ai terreni e per i quali l’ agea mi ha decurtato circa € 650.00 per il 2014 ho la possibilità di recuperare 2 ettari di terreno con 3 titoli…. la domanda è mi conviene di fare il contratto di fitto di questi 2 ettari di terreno seminativo cosi posso abbondantemente coprire la mia quota di terreno per i titoli ed avere un pagamento maggiore nel 2014 che è quello fondamentale per poi determinare il valore nuovo dei titoli dal 2015 ?????????

    resto in attesa e porgo distinti e cordiali saluti e vi ringrazio tantissimo per la disponibilità e la chiarezza vist oche i sindacati non ci capiscono niente…

    • LeonardoLaureti
      05/02/2014

      Caro Antonio,
      è bene che i titoli non utilizzati nel 2013 vengano utilizzati nel 2014. Poi, come ha detto lei, è bene aumentare gli aiuti del 2014.

      • Antonio
        03/03/2014

        sig. Leonardo io sono iscritto come coltivatore diretto dal 2013.
        ho un pacchetto titoli ereditato da mio padre. nel 2014 ho la possibilità di prendere 2 forse 3 ettari di terreno con relativi titoli. domanda. per poter usufruire del 25% di aumento del valore dei titoli del 2014 assegnati in base agli ettari cioè 1 titolo per ogni ettaro, dicevo per avere l’ aumento del 25% in più del valore dei titoli che cosa devo fare cioè? è automantico oppure il sindacato deve fare una richiesta specifica ???

      • LeonardoLaureti
        03/03/2014

        La maggiorazione del 25% è riservata a giovani agricoltori (età inferiore a 40 anni) per una durata di massimo 5 anni, insediati in agricoltura da non più di 5 anni. Il calcolo è fatto sui nuovi titoli, quelli cioè che si hanno nel 2015. saluti

  2. Antonio
    06/02/2014

    grazie1000 Sig. leonardo… purtroppo i sindacati non hanno bene cognizione di questo cambiamento ma è stata una grande fortuna conoscerla e grazie a Lei ho capito cosa devo fare. la ringrazio di vero cuore e spero di potermi disobbligare e cmq di sicuro ogni qualvolta avrò bisogno la disturberò. saluti Antonio Autore dalla campania, dalla provincia di Benevento.

    • Antonio
      21/04/2015

      buon pomeriggio sig Leonardo.

      la prima domanda è:
      è necessaio il contratto di affitto dei terreni agricoli registrato all’ Agenzia delle entrate per poterli inserire in domanda pac 2015 ? se si in che data dovevano essere registrati ?
      seconda domanda è:
      il contratto di affitto può essere uno solo e racchiudere le varie particelle per esempio di tre proprietari ?
      terza domanda è:
      se i terreni si inseriscono in domanda ma senza il contratto di affitto a cosa si va incontro ?

      resto in attesa e porgo i miei cordiali saluti

      • Antonio
        21/04/2015

        ultima cosa il contratto di affitto di terreni agricoli può riportare un sola firma delle parti … insomma unilaterale ???

  3. Anna
    09/03/2014

    Leonardo un quesito:
    Posseggo 50ha di seminativo non ho titolo IAP pertanto li ho dati in affitto ad una società agricola semplice con titolo IAP che così percepisce i diritti PAC del mio terreno e dell’altro socio.
    Ho un acquirente interessato al terreno e alle quote.
    Si possono effettuare vendite separate e cioè nel 2014 il terreno e nel 2015 i diritti direttamente dalla società al nuovo proprietario (dopo l’assegnazione della nuova PAC maggio 2015)?
    Anna

    • LeonardoLaureti
      09/03/2014

      Cara Anna,
      nel caso specifico, se nel 2014 vendete il terreno al nuovo acquirente, poi nel 2015 l’unico che potrebbe usufruire dei nuovi titoli è il nuovo proprietario (se ha tutti i requisiti richiesti dal regolamento). Il concetto è che nel momento il cui vendi il terreno nel 2014, automaticamente si perdono i diritti per i nuovi titoli 2015 anche da parte dell’affittuario. I nuovi diritti vengono assegnati in base alla superficie eleggibile in conduzione al 2015. Saluti

  4. carmelo
    10/03/2014

    Salve, volevo chiedere se chi possiede titoli per seminativo regolarmente nel 2013 e 2014, nel 2015 potra inserire anche i vigneti e ricevere aiuti anche per questi?
    Grazie.

    • LeonardoLaureti
      10/03/2014

      Si Carmelo, con la nuova riforma i vigneti sono considerati superficie eleggibile. Saluti

      • Antonio
        10/03/2014

        anche gli uliveti sono considerati superfice eleggibile ?

        saluti Antonio dalla campania.

      • carmelo
        10/03/2014

        Posso inserire e vigneti solo nel 2015 non nel 2014? grazie

  5. LeonardoLaureti
    10/03/2014

    Certo, anche gli oliveti.

    • Antonio
      10/03/2014

      in una situazione in cui si hanno più titoli del corrispondente terreno dal 2015 si ridurranno i titoli ed anche il valore dei titoli attuali verrà ridotto ? ?

  6. LeonardoLaureti
    10/03/2014

    I titoli si allineeranno alla superficie ammissibile 2015 (10 ettari = 10 titoli). Il valore è ancora troppo presto per riuscire a definirlo, tuttavia ci sarà una parte del valore che è nuova e una parte del valore che è legata allo storico (2014), spalmato sugli ettari ammissibili.

    • Antonio
      10/03/2014

      LA MIA PAURA CHE POI è QUELLA DI TUTTI GLI AGRICOLTORI è CHE INVECE DI ABBASSARE LO STIPENDIO DEI POLITICI ABBASSERANNO IL VALORE DEI TITOLI E QUINDI TANTISSIMI TERRENI RESTERANNO INCOLTI .

  7. carmelo
    10/03/2014

    Vigneti e oliveti si potranno inserire solo nel 2015 non quest anno?

  8. LeonardoLaureti
    11/03/2014

    Esatto, per il 2014 non cambierà nulla… solo a partire dal 2015.

  9. claudio
    22/03/2014

    ciao leonardo la mia azienda produce latte, ho i titoli solo per la metà dei miei terreni perchè ho sempre avuto erba medica, mi conviene comprarne altri o verranno assegnati in automatico nel 2015

    • LeonardoLaureti
      23/03/2014

      Caro Claudio,
      oramai credo che ti convenga assegnare la nuova assegnazione del 2015. Acquistare ora nuovi titoli ti serve esclusivamente per aumentare il valore dello storico… Ti conviene? Dovresti farti due calcoli

  10. claudio
    23/03/2014

    visto che le quote latte verranno tolte nel 2015,le multe per chi si e messo in regola dovra pagarle ancora fino al 2017 grazie leonardo

  11. angelo
    24/03/2014

    Caro Leonardo sono nuovo ma ho trovato molto interessanti le tue risposte e ho deciso di seguirvi.
    Ho un problema ,ho sempre affittato i miei terreni e di conseguenza non ho titoli ,vorrendo iniziare a coltivarli io ho possibilità di ricevere le nuove quote nel 2015 ?
    Preciso di non aver fatto domanda nel 2013 e avere più di 40 anni .

    • LeonardoLaureti
      24/03/2014

      Caro Angelo,
      si, ma bisogna fare l’accesso alla riserva nazionale come “nuovo agricoltore” ed essere un “agricoltore attivo” come sarà definito dall’Italia entro agosto 2014.

      • angelo
        24/03/2014

        Molte grazie della velocissima risposta .
        Il sindacato ( coldiretti ) mi sconsiglia di fare domanda di richiesta alla riserva nazionale questo anno ma fare sia domanda per il premio unico che alla riserva nazionale nel 2015 ,essendo in Sardegna mi saranno dati titoli più buoni.
        Che ne pensi ?
        Angelo

      • LeonardoLaureti
        25/03/2014

        Concordo. Saluti

  12. mario
    24/03/2014

    ciao leonardo ho affitato non avendo ititoli 3 ettari di terreno da marzo a novembre 2014 .il rimanente terreno lo coltivo personalmente con titoli per il 2015 cosa mi consigli di fare grazie

    • LeonardoLaureti
      25/03/2014

      Caro Mario,
      l’importante è aver presentato domanda unica (PAC) nel 2013 e possedere i 3 ettari di terreno nel 2015. Di quei terreni anche averli avuti ora, senza titoli, no aiutavano a nulla, ai fini della nuova PAC.

  13. mario
    25/03/2014

    ciao leonardo ho affitato 3ettari di terreno senza titoli a tabacco da marzo a novembre 2014 percependo circa 3600 euro .nel 2015 mi consigli di riaffitarla ancora o di condurla personalmente per avere i titoli ,in euro dove ci guadagno di piu.

    • LeonardoLaureti
      26/03/2014

      Dipende, a rigor di logica se sei un agricoltore e già percepisci la PAC ti direi di non affittarla nel 2015 e di condurla per avere i titoli. Tuttavia sapere esattamente in euro il guadagno è quasi impossibile oggi saperlo.

  14. angelo
    27/03/2014

    Caro Leonardo approfitto della tua conoscenza della materia per farti un’altra domanda .
    In coldiretti non mi vogliono accettare i contratti in comodato d’uso gratuito e quindi esenti da registrazione per la compilazione della domanda unica di quest’anno ( non la mia ma del mio affittuario ) asserendo che ci vogliano contratti fatti da loro o tra privati ma sicuramente registrati all’ufficio del registo.
    Che ne pensi ?
    Grazie Angelo

    • LeonardoLaureti
      30/03/2014

      Hanno ragione. I contratti, anche in comodato d’uso, devono essere registrati presso l’Agenzia delle Entrate.

  15. giuseppe
    28/03/2014

    Sono agricoltore biologico. Vendo 10 titoli a Caio. Affitto ad Aprile 2014 i terreni senza titoli a Sempronio che è un nuovo agricoltore.
    Sempronio ha diritto di accesso alla riserva titoli nazionale nel 2014?
    Sempronio deve continuare a coltivare l’azienda in biologico?
    Io posso fittare i terreni senza incorrere in sanzioni per quanto riguarda il biologico?
    Grazie.

    • LeonardoLaureti
      30/03/2014

      Caro Giuseppe,
      Sempronio ha diritto di accesso alla riserva nazionale nel 2014 se presenta le condizioni previste dal regolamento (nuovo agricoltore, giovane agricoltore…..). Non è obbligato a proseguire la coltivazione secondo il metodo biologico, tuttavia se ci sono ancora in essere impegni agroambientali (in genere sono impegni quinquennali) quali domande PSR Mis 214… Se non sono scaduti, è necessario che chi continua la coltivazione prosegua l’impegno,altrimenti verranno revocati al beneficiario iniziale tutti gli aiuti. In questo caso quindi è necessario procedere ad un “cambio beneficiario” della domanda PSR e nel contratto di affitto è necessario inserire una clausola che obbliga l’affittuario a continuare l’impegno scaricando il titolare di ogni responsabilità.

  16. Serena
    20/04/2014

    I titoli inseriti per l’ultima volta in domanda unica nel 2011 (quindi non utilizzati nella di 2012 e 2013), possono essere ceduti per la domanda unica 2014? Grazie

    • LeonardoLaureti
      21/04/2014

      Cara Serena,
      i titoli una volta non utilizzati per due anni consecutivi si perdono e tornano alla riserva nazionale, pertanto salvo una verifica nel dettaglio, non credo che possano essere più utilizzati o ceduti. Saluti

    • LeonardoLaureti
      21/04/2014

      Cara Serena,

      • Nino l'oso
        23/04/2014

        Salve mi sapreste dire se posso dare in affitto il 2014 solo dei terreni senza titoli o corro il rischio di non percepire i titoli il 2015 o si abbasserà il valore?

      • LeonardoLaureti
        23/04/2014

        Nel 2014 è bene mantenere i titoli, specialmente se questi hanno valore unitari alti, perché parte del loro valore inciderà sul nuovo valore dei nuovi titoli che verranno assegnati nel 2015. Resta tuttavia il fatto che se si hanno i requisiti giusti, (vedi post) i titoli verranno assegnati ugualmente.

  17. angelo
    23/04/2014

    salve Leonardo
    Nel mio caso percepisco poco valore titoli derivanti dal 2000-2002 e negli anni ho acquistato terreni .I diritti sopra detti mi sono stati trasferiti da quelli di mio padre a cui sono subentrato nella seconda metà del 2002.Erano bassi in quanto l’azienda è a prevalenza viticola.Io ho iterreni di mio padre in comodato d’uso fino ad oggi. Cosa succederà nell’eleggibilità del 2015 avendo in più del 2002 almeno 4 ha di terreni(vigne noccioleti arboricoltura,e percependo nella domanda del2013 circa 400 euri totali?mi conviene fare la domanda pac del 2014 o era meglio aspettare la nuova eleggibilità nel 2015? la Ringrazio se potrà pormi un po’ di luce,e se può confermarmi che il comodato da mio padre ha la stessa valenza sull’eleggibilità nel 2015 di un contratto d’affitto, ad esempio per le sue vigne che conduco dal2002.

    • LeonardoLaureti
      27/04/2014

      Caro Angelo,
      quest’anno dovrà presentare la domanda PAC come ha sempre fatto, perchè contribuisce a formare il valore storico che altrimenti sarebbe pari a zero. Il prossimo anno le verranno assegnati tanti titoli quanti gli ettari di seminativo, vigneto, impianti arborei..). Il contratto di comodato registrato ha la stessa validità del contratto di affitto. Saluti

      • Angelo
        28/04/2014

        Gentilissimo Leonardo
        La ringrazio per la risposta delucidante. ,Buon lavoro e continuazione.

  18. cristiana
    30/04/2014

    Salve,mi chiamo Cristiana , sono agricoltore e una parte dei miei terreni l’ ho data in affitto ai mie cugini fino a novembre 2014.Io avevo chiesto a loro la recessione del contratto per restare in possesso dei titoli ma loro non hanno accettato e mi hanno proposto di fare un contratto d’ affitto fino al 2015 e poi mi restituiscono i titoli. Sono dubbiosa in quanto ho letto nel tuo blog che per ri avere i titoli bisognava che io facessi domanda nel 2013 ! Cosa mi consigli di fare?

    • LeonardoLaureti
      30/04/2014

      Cara Cristiana,
      in effetti per avere i nuovi titoli occorre avere presentato domanda unica nel 2013 o come scritto nell’articolo rientrare tra le deroghe. Inoltre occorre essere degli “agricoltori attivi”, quindi non ho tutti gli elementi per valutare ma di sicuro un contratto di affitto fino al 2015 concede i titoli all’affittuario. Cosa fare? Rivedere il nuovo canone di affitto.

      • cristiana
        30/04/2014

        Scusa io coltivo una parte di terreno e ho fatto domanda PAC 2013 e adesso per2014.e quindi sono coltivatrice attiva.

      • Antonio
        13/05/2014

        SUPPONIAMO CHE PER ERRORE SU UN APPEZZAMENTO DI TERRENO VIENE FATTA UNA DOPPIA DOMANDA NEL 2014 AI FINI DEI CONTRIBUTI SUI SEMINATIVI ALL’ AGEA CIOè SIA DA PARTE DEL PROPRIETARIO CHE DA PARTE DELL’ AFFITTUARIO… COSA SUCCEDE ? CIOè L’AGEA A CHI PAGA IL RELATIVO VALORE DEL TITOLO ??? AL PROPRIETARIO O ALL’ AFFITTUARIO ???

  19. cristiana
    30/04/2014

    Scusa io coltivo una parte di terreno e ho fatto domanda PAC 2013 e adesso per2014.e quindi sono coltivatrice attiva.

  20. Antonio
    13/05/2014

    MI SONO DIMENTICATO DEI TITOLI CIOè SE SU UN APPEZZAMENTO è STATA FATTA PER ERRORE UNA DOPPIA DOMANDA DA PARTE DEL PROPRIETARIO E DA PARTE DELL’ AFFITTUARIO…. I TITOLI A CHI VENGONO CARICATI ???? CIOè RESTANO SEMPRE A CARICO DEL TITOLARE O VENGONO CARICATO SULL’ AFFFITTUARIO CHE HA REGISTRATO REGOLARE CONTRATTO DI FITTO ???? ALL’ AGENZIA DELLE ENTRATE ?????

    GRAZIE E MI SCUSO PER I LCONTINUO DISTURBO .

  21. Francesco
    25/05/2014

    Salve, sono francesco e dal 2014 sarò coltivatore attivo, cioè l’agricoltura sarà la mia unica fonte di lavoro e guadagno. L’idea è di prendere in affitto 30 ettari di terreno, come e cosa posso fare per avere i premi o altre forme di contributi/finanziamenti ?
    Grazie

    • LeonardoLaureti
      25/05/2014

      CAro Francesco, basta rivolgerti presso un CAA (centro di assistenza agricola) vicino a te e costituire il fascicolo aziendale e a quel punto procedere ogni anno entro il 15 maggio a presentare domanda unica e eventuali altre domande secondo la tipologia di azienda. Cordiali saluti

  22. Francesco
    25/05/2014

    Scusate, sono sempre Francesco, mi sono dimenticato di dire che ho 24 anni e abito in Toscana.
    Grazie

  23. Giovanni
    28/05/2014

    Buongiorno, la mia domanda è la seguente: Si possono applicare i titoli a coltivazioni arboree specializzate, eseguite con il Reg. CEE 2080/92 ? di cui ancora si percepisce il mancato reddito.

    Grazie

  24. brunella
    11/07/2014

    Buongiorno, premetto: non sono coltivatrice diretta ma ho dei terreni con i titoli; fino a qualche giorno fa ero in trattativa per la vendita di questi terreni ad un determinato prezzo. Oggi la notizia dell’acquirente che mi dice che siccome i titoli mi verranno tolti con la nuova riforma il prezzo deve scendere drasticamente perché comprerebbe terreni senza titoli. E’ giusto questo?

    • LeonardoLaureti
      11/07/2014

      Cara Brunella,
      è vero che con la compravendita quei terreni perdono i loro titoli, tuttavia se ad acquistare è un agricoltore a questo gli verranno assegnanti dei nuovi titoli dal 2015 sulla superficie acquistata.
      Saluti

      • brunella
        11/07/2014

        Si è vero, ma questo signore vorrebbe abbassare il prezzo di acquisto drasticamente perché dice che i miei terreni senza titoli non valgono più niente…. ma è vero che con la nuova pac perderei i titoli????
        Grazie per la tempestività nella tua risposta.

      • luciano
        11/07/2014

        Ciao Brunella, dove sono i terreni e quanti ettari ?

      • brunella
        11/07/2014

        i terreni sono in basilicata, gli ettari nn so…. ma non tantissimi… mia madre percepisce una integrazione di circa 1000 euro all’anno..

  25. claudio
    11/07/2014

    ciao leonardo percepisco circa 2000 euro di titoli pac nel 2015 vorrei prendere 3ettari di terreno in affitto senza titoli mi verra aumentato l’importo oppure no ti ringrazio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 05/02/2014 da in Politica agricola con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: